Laboratori

Nell'ottica di prendersi carico della paziente in modo globale, G.O. for life O.N.L.U.S a completamento del supporto psicologico alle pazienti
ogni anno attiva dei laboratori:

Lab teatrale 2018 sito    LABORATORIO TEATRALE AL SANT'ORSOLA

Il laboratorio è rivolto a tutti coloro che frequentano gli ambienti del Policlinico: pazienti, familiari, studenti, medici, personale.
Si parte sempre dall’ABC: lo spazio, il corpo, la voce, le parole.
Nel percorso ciascuno matura una coscienza nei confronti di se stesso, degli altri, dello spazio e del testo.
Non si sprecano più i gesti, gli sguardi, le parole come nella vita quotidiana ma in teatro si pesano, si fanno rivivere: si tenta di ridonare stupore
e meraviglia al corpo e alla mente.
Anche ascoltare diventerà un piacevole esercizio di immaginazione. L’ascolto, la relazione, la ripetizione, la ricerca e la dedizione saranno d’aiuto per trovare equilibrio e armonia.
Il laboratorio teatrale è organizzato grazie alla collaborazione con l'Associazione Culturale Archivio Zeta
http://www.archiviozeta.eu/

Immagine1 LABORATORIO DI DANZA-MOVIMENTO TERAPIA
Il movimento come strumento di comunicazione, espressione ed esplorazione del proprio mondo interno e relazionale.

La Danza Movimento Terapia si basa sul principio che corpo e mente sono intimamente connessi
e che i cambiamenti che avvengono a livello del movimento influenzano il funzionamento totale dell’individuo.
Ogni gesto diviene così rivelazione di stati d’animo interni e di aspetti profondi e psichici di sé
e costituisce un ponte tra la dimensione corporea, affettiva, psichica e intellettuale dell’individuo.
LABORATORIO DI MUSICOTERAPIA
Meditazione   LABORATORIO DI MEDITAZIONE E QI GONG

Il rilassamento e la meditazione attraverso pratiche basate sul respiro e sull'ascolto del proprio corpo
sono finalizzate ad aiutare le pazienti a ridurre la tensione emotiva, l'ansia, la rabbia e la paura.

LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA
La scrittura creativa ha aiutato le pazienti a organizzare i pensieri, a identificare i problemi,

a ristabilire scopi di vita e, soprattutto, anche a prendere distanza dal dolore.
Al termine di questo percorso alcuni scritti delle pazienti sono stati raccolti in un libro intitolato "Perché non scrivi? Emozioni fra le righe